Martedì 10 dicembre: convegno per i 60 anni di Anffas

“Anffas Torino: 1959 – 2019. Oggi come ieri pronti al futuro”

Convegno per i 60 anni dell’associazione Anffas Torino

Le tematiche della capacity e dell’autodeterminazione – centrali nell’evoluzione e nel miglioramento delle condizioni di vita delle Persone con disabilità e nella percezione che ne hanno la società e la politica – saranno al centro del congresso intitolato “Anffas Torino: 1959 – 2019, oggi come ieri pronti al futuro”. L’evento sarà uno snodo tra il percorso compiuto da Anffas Torino in 60 anni di attività concreta a sostegno delle persone con disabilità e delle loro famiglie e i prossimi anni di impegno nella definizione e nell’esercizio di nuovi diritti e tutele, in un contesto sociale e normativo in costante evoluzione. Progetti personalizzati e vita indipendente sono e saranno al centro di ogni pensiero e azione di Anffas Torino.

Martedì 10 dicembre 2019 dalle ore 9 alle ore 13 al New Building Bertola, Reale Mutua Assicurazioni in via Bertola, 48/C a Torino.

Con il patrocinio di Regione Piemonte, Comune di Torino, Anci Piemonte e con il sostegno di Reale Group.
Evento gratuito soggetto a posti limitati.
Per informazioni e iscrizioni, entro e non oltre il 30 novembre 2019, al tel. 011/3810723 – o mail eventi@anffas.torino.it

Scarica la locandina con tutti i dettagli

Il programma della mattinata:

9.00 Accredito partecipanti
9.30 / 10.00 Benvenuto a cura di Reale Mutua Assicurazioni. Saluti di apertura delle istituzioni presenti
10.00 “Prospettive per i prossimi 60 anni: dalla cura all’autodeterminazione” – Roberto Speziale, Presidente nazionale Anffas
10.10 “L’evoluzione del tessuto sociale e le nuove prospettive relative al terzo settore” – Roberto Cardaci, Sociologo
10.20 “Evoluzione della normativa e mutamento dei bisogni” – Roberta Dotta, Giudice Tutelare
10.30 “Il diritto alla privacy: caso scuola. Quali sostegni necessari per esercitare la capacità giuridica su base paritaria” – Sergio Monticone, Avvocato
10.40 / 11.00 Coffee Break
11.00 “Enti pubblici: nuovi sostegni e rapporti con le disabilità” – Monica Lo Cascio, Direttore Divisione Servizi Sociali del Comune di Torino
11.10 “Il Disability Manager nelle Amministrazioni Comunali: un ruolo chiave di armonizzazione” – Franco Lepore, Avvocato e Disability Manager della Città di Torino
11.20 “Quale formazione per i professionisti del sociale” – Roberto Keller, psichiatra e neuropsichiatra infantile
11.30 “Best practice: casa, lavoro, sport”
Casa – Simona Patria, Disability Manager ATC
Lavoro – Teresa Minischetti, Responsabile Anffas Piemonte Lavoro
Sport – Francesca Grilli, Referente Special Olympics
12.00 “Europa e disabilità” – Cristina Schiratti, Responsabile dei rapporti internazionali di Anffas Nazionale
12.10 “Best practice: Cityfriend. Da progetto a start up innovativa a vocazione sociale” – Alessandro Parisi, Andrea Panattoni e Luisa Pavesi
12.20 “Anffas Torino: 1959 – 2019, oggi come ieri pronti al futuro” – Giancarlo D’Errico, Presidente Anffas Onlus Torino
12.30 Spazio interattivo
13.00 Termine evento

Presentazione del portale DIVHI

Una piattaforma web che permette di far incontrare le persone con disabilità con il mondo del lavoro, si chiama DIVHI e sarà presentata lunedì 18 novembre alle 21 presso la sede di Anffas Torino in via Carlo Bossi 24.

Da dati dell’ISTAT 2004/05 risulta che il 36,6% delle persone portatrici di una disabilità intellettiva sono in grado di far parte del mondo lavorativo, ma solo l’1,5% ha effettivamente un’occupazione. Ancora oggi, sul territorio nazionale e locale, c’è estrema difficoltà nell’individuare e creare occupazioni lavorative per persone adulte con disabilità intellettive. Da qui la necessità di creare uno strumento innovativo, efficacie e che accompagni ragazzi e ragazze nella transizione dal mondo scolastico a quello lavorativo.

Matteo Colombino, fratello di Francesco, ragazzo con disturbi dello spettro autistico, si è reso conto della difficoltà che ha avuto una volta conclusa la scuola nel cercare un posto di lavoro ma soprattutto difficoltà a dare risposta alla domanda: “Quali sono le attività che Franci potrà svolgere da oggi in poi?”. Matteo insieme a Giuliano Sansone, Lorenza Bonada e Jacopo Fior sono i fondatori del portale online e lunedì saranno presso Anffas Torino a presentare il loro lavoro alle famiglie dell’associazione.

DIVHI mette in comunicazione due realtà che sembrano apparentemente distanti fra loro: le aziende con le famiglie, gli enti sociali, le cooperative e le associazioni che si occupano di disabilità. L’obiettivo finale di DIVHI è dare valore alla disabilità nel mondo del lavoro come pietra miliare per il percorso verso una vita indipendente. L’incontro è quindi rivolto a tutti i soci di Anffas ma anche a tutti gli enti sociali.

Per maggiori info vai sul sito divhi.it

SOCIalCAFFÈ – Iniziati gli incontri in sede con i soci di Anffas Torino

Sono iniziati mercoledì 6 novembre i SOCIalCAFFE’, incontri informali – di fronte a un caffè – durante i quali il direttivo di Anffas Torino e il presidente Giancarlo D’Errico vogliono incontrare piccoli gruppi di soci per guardarsi negli occhi, ascoltarsi e rinsaldare i legami.

Le finalità sono molteplici: in primis il direttivo vuole presentarsi personalmente ai soci, approfondirne la conoscenza e sentire dalla loro voce problematiche e aspettative su cui lavorare. Secondo, quest’anno Anffas Torino festeggia i 60 anni di vita, un compleanno da celebrare insieme alle famiglie che hanno fondato e tutt’ora sostanziano l’associazione. Terzo ma non ultimo, la riforma del terzo settore ha imposto la trasformazione di Anffas Onlus Torino in Associazione di Promozione Sociale (APS), in cui tutti i soci dovranno confluire, mentre degli aspetti operativi si occuperà la Fondazione Anffas. Dal punto di vista pratico, per chi beneficia dei servizi erogati da Anffas non cambierà niente, ma è importante spiegare questo cambiamento “burocratico”.

Un Blues per Janis: sabato 23 novembre

Un blues per Janis – sabato 23 novembre al teatro Superga di Nichelino

Segnatevi la data sul calendario: sabato 23 novembre torna “Un Blues per Janis”, concerto di fundraising organizzato da Anffas Torino, arrivato alla sua quattordicesima edizione. Rimangono le finalità dell’evento, che unisce la memoria con l’impegno sociale nei confronti delle persone con

disabilità, cambia invece la location: il concerto si terrà al Teatro Superga di Nichelino, in via Superga 44. Appuntamento alle ore 20.45.

Sul palco si alterneranno una trentina di artisti, alcuni tra i migliori dell’area torinese, con il minimo comun denominatore dell’anima rock e della solidarietà: Margherita La Sala, Ninfa Alabiso, Marina Antonelli, Federica Clara, Rita Milazzo, Mara Riccardi, Elena D’Andrea, Giorgia D’Agostino, Anna Maria Vaira, Alessia Di Martino, Rebecca Ragusini, Federica Sali, Davide Ragusini, Mario Denaro, Luca Di Giovanni, Furio Bisotti, Meo Torta, Attilio Valle, Mauro Cingolani, Luciano Daprile, Stefano Buelow, Alessandro Ragona, Gio Rizzi, Massimiliano Carrara, Simone Casano, Yuri Red, Cipo Luca Sperindio, Patrizia Campagna, Ferruccio Pavone, Lorenzo Coniglio, Marco Roagna.

Come sempre l’ingresso sarà libero e il ricavato delle donazioni sarà impiegato per beneficenza: le offerte saranno impiegate per l’acquisto di un pulmino attrezzato per il trasporto delle persone disabili, fondamentale nella gestione logistica delle strutture socio-assistenziali che Anffas Torino gestisce.

Il concerto è organizzato in memoria di Janis Daprile, una ragazza di 33 anni solare, piena di vita e generosa, sempre pronta a sostenere gli altri. Amava la musica, come tutta la sua famiglia: sono proprio il padre, direttore artistico, e la madre di Janis a unire sul palco tanti musicisti che, attraverso la musica, trasformeranno la dolorosa perdita in un momento di condivisione, rendendo le persone partecipi dell’esistenza dell’altro.
Vista l’importanza dell’evento, sono invitati a partecipare tutti gli amici di Anffas, i Volontari e le persone che dell’impegno sociale fanno un valore irrinunciabile, i rappresentanti delle istituzioni e delle amministrazioni cittadine e non solo, e ovviamente gli appassionati di musica.
Quando rock e solidarietà si incontrano, nasce una serata straordinaria all’insegna della musica, del divertimento e della beneficenza: “Un Blues per Janis”.

Celebrazioni per i 60 anni di Anffas Torino

È stata una splendida serata, quella vissuta venerdì 27 settembre alla Società canottieri Armida, organizzata per festeggiare i 60 anni dell’associazione Anffas Torino, fondata nel 1959 e da allora impegnata nella promozione e nella tutela dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo e nel sostegno alle loro famiglie. Continua a leggere

Al via i corsi per diventare Cityfriend, la nuova figura professionale di accoglienza e inclusione turistica

Tutto pronto per il via ai corsi di formazione gestiti da Anffas di Cityfriend, il progetto sostenuto da Reale Mutua Foundation  nato per sviluppare la cultura del turismo accessibile e inclusivo mettendo in relazione privati, associazioni, istituzioni, operatori e strutture in un unico portale, www.cityfriend.it.

I corsi – per un totale di 32 ore + 4 di training – si terranno dal 17 al 24 ottobre 2019 presso il Talent Garden Fondazione Agnelli, via Giacosa 36 Torino e presso la sede di Anffas Torino in via Carlo Bossi 24 Torino.

Per Cityfriend si intende infatti nuova figura professionale che aiuta a programmare l’esperienza turistica e culturale secondo le esigenze di ciascuno attraverso un contatto diretto prima della partenza e, se richiesto, anche con una presenza fisica in loco. I corsi di formazione per diventare Cityfriend si rivolgono a persone che vogliono migliorare la propria professionalità in ambito turistico, psicologico, sociale e relazionale.

Nel corso degli eventi formativi si imparerà ad affrontare e risolvere le esigenze, in viaggio, di persone con disabilità o specifici bisogni. Dalle persone anziane alle famiglie con bambini piccoli, dalle disabilità motorie (temporanee o permanenti) a quelle intellettive/relazionali, dalle disabilità sensoriali (udito e vista) ai problemi di allergie e intolleranze alimentari.

Non sono richiesti prerequisiti o esperienza lavorativa nel settore. È però indispensabile essere una persona che crede nella nella valorizzazione dei rapporti umani e nella condivisione delle emozioni.

Inoltre, al termine del corso di formazione e conseguimento delle competenze, è necessario dare l’accettazione per l’inserimento della propria figura professionale, come Cityfriend, all’interno della nostra piattaforma e quindi essere disponibile a lavorare fin da subito come libero professionista.

Per tutti i dettagli e gli orari dei vari appuntamenti formativi si rimanda al calendario degli appuntamenti sulla homepage di Anffas Torino 

Primo incontro formativo su protocollo d’intesa tra Anffas e città di Torino

Protocollo di intesa tra Anffas e Città di Torino “sui compiti del tutore e dell’amministratore di sostegno”.

Si terrà venerdì 15 novembre dalle 9.30 alle 13, presso l’Antico Teatro dell’ex Poveri Vecchi in corso Unione Sovietica 220/D a Torino, il primo incontro informativo sul protocollo di intesa stipulato da Anffas Torino e Città metropolitana di Torino, per sensibilizzare “sui compiti del tutore e dell’amministratore di sostegno”. Il funzionario Diego Lopomo ufficializzerà questa collaborazione ai soci Anffas e ne illustrerà i punti principali a tutti coloro che sono interessati all’argomento.

Scarica la locandina

Come si legge sul protocollo di intesa, “Città metropolitana di Torino, titolare delle funzioni di supporto a tutori e amministratori di sostegno ai sensi della Legge regionale n. 1/2004, e Anffas Torino (…) collaborano gratuitamente per promuovere la cultura responsabile dei diritti dei soggetti fragili beneficiari di misure di protezione giuridica (tutela o amministrazione di sostegno), definendo buone prassi, garantendo la diffusione uniforme delle informazioni destinate al pubblico e migliorando l’efficacia e l’efficienza della protezione delle persone in condizioni di vulnerabilità”, attraverso la realizzazione delle “seguenti attività:

a) sensibilizzazione dei soci, degli utenti e degli operatori dell’Anffas Torino sulle questioni connesse alle misure di protezione giuridica e alla responsabilità genitoriale quando comportano l’intervento del Giudice tutelare o del Tribunale ordinario previo parere del Giudice Tutelare (formazione generale);

b) formazione specifica degli operatori degli sportelli S.A.I.? in materia di accertamento situazione patrimoniale iniziale, relazione iniziale nell’amministrazione di sostegno, istanza quadro nella tutela e rendicontazione periodica e finale di tutela/amministrazione di sostegno e sulle differenze rispetto ad altri documenti analoghi;

c) collegamento diretto tra lo sportello S.A.I.? e l’Ufficio di Pubblica Tutela nell’ambito delle consulenze fornite dal primo alla propria utenza in relazione alle attività indicate alla lettera b)”.

Anffas Torino

SOCIalCAFFÈ: incontri in sede con i soci Anffas

Anffas organizza dei momenti di incontro per tutti i Soci

Incontrare di persona tutti i soci di Anffas Torino, per ascoltarsi e rinsaldare i legami, conoscere il nuovo direttivo, informarsi sulle novità legate alla riforma del terzo settore, brindare insieme ai 60 anni di vita associativa. Continua a leggere

Canottaggio per le persone con disabilità: da ottobre via ai corsi alla Società Canottieri Esperia-Torino

Dal primo ottobre 2019 la Società Canottieri Esperia-Torino attiva i corsi di pararowing, il canottaggio per le persone con disabilità.

I corsi sono organizzati tenendo conto delle abilità dei partecipanti creando gruppi di 3-5 persone di livello omogeneo.

Ogni atleta seguirà un percorso specifico e adeguato alle sue capacità.

Il canottaggio è uno sport adatto a tutti e si può iniziare ad ogni età. Migliora la qualità della vita e porta benefici psico-sociali, quali:
• aumento dell’autonomia: durante l’attività sportiva e negli spazi societari
• incremento dell’autostima
• stimolo alla relazione e comunicazione anche non verbale tra i membri dell’equipaggio
• percezione delle sensazioni attraverso il contatto con la natura: la stagionalità, l’alternanza del caldo e del freddo e quella della luce e del buio.

Il corso è aperto e rivolto a tutti: bambini, a giovani ed adulti, a gruppi, associazioni, centri diurni e di lunga degenza e adatto alle persone con disabilità intellettivo relazionale e fisico-sensoriale.

I corsi si terranno nelle mattine del mercoledì e del venerdì dalle 10 alle 12.30 e nei pomeriggi del martedì e del giovedì dalle 14.30 alle 17.30. La società si trova sulle rive del Po, in corso Moncalieri 2, nelle vicinanze della Chiesa Gran Madre di Dio.

Per informazioni e per prenotare la lezione di prova contattare la sede della Società Canottieri Esperia Torino: info@esperia-torino.it – 011.819.30.13

Festeggiamo i 60 anni di Anffas Torino

Anffas Torino, associazione fondata nel 1959, festeggia quest’anno i 60 anni di attività nella promozione e nella tutela dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo e nel sostegno alle loro famiglie. Continua a leggere