, ,

Venerdì 23 ottobre la giornata seminariale “Autismo e comorbilità psichiatriche”

È fissata per venerdì 23 ottobre la giornata seminariale “Autismo e comorbilità psichiatriche”, organizzata dal dottor Marco Rolando, Direttore S.C. Neuropsichiatria Infantile ASLTO3, all’interno del Master in “Autismi: percorsi diagnostico terapeutici e strategie d’intervento” anno accademico 2019/20 del Dipartimento di Scienze Cliniche Biologiche, diretto dal professor Pasquale Pagliaro e coordinato dal dottor Marco Rolando.

Il seminario sarà condotto dalla dottoressa Sara Calderoni, NPI IRCCS Fondazione Stella Maris e ricercatrice Università degli Studi di Pisa, e si svolgerà da remoto tramite l’utilizzo della piattaforma Cisco Webex Meetings.

Di seguito il programma della giornata del 23 ottobre 2020:

  • 9-10.45: Comorbidità psichiatriche nei Disturbi dello Spettro Autistico
  • 10.45-11: Pausa
  • 11-12.45: Trattamento multidisciplinare dei comportamenti problema
  • 12.45-13: Discussione
  • 14-16: Casi clinici

La partecipazione al seminario è gratuita.

È richiesta la conferma di partecipazione entro e non oltre le ore 16 di martedì 20 ottobre, inviando una mail a pamela.fantin@unito.it, indicando nominativo partecipante e indirizzo mail con cui accederà all’incontro. Qualche giorno prima del convegno vi arriverà via mail link per accedere alla riunione.

, ,

PNOP UP – Profit e No Profit uniti per crescere

PNOP UP – PROFIT NO PROFIT UNITI PER CRESCERE è un progetto di Anffas Onlus Torino e Caterina Soldi Planning&Events. Un nuovo modello operativo per creare sinergie concrete, efficaci fra profit e no profit ed essere, insieme, protagonisti del quarto settore. PNOP UP è un percorso snello dall’alto valore culturale e sociale, fatto di dialogo, formazione condivisa e progetti di responsabilità sociale, in ottica social business. Continua a leggere

, ,

Corsi di educazione finanziaria – Network dei mestieri

Due corsi di educazione finanziaria, con l’ambizione di contribuire a migliorare il livello di consapevolezza dei cittadini sulle tematiche finanziarie e di conseguenza la capacità di compiere scelte economiche sostenibili nel tempo, si sono svolti a Cirié venerdì 31 gennaio e venerdì 14 febbraio nell’ambito del “network dei mestieri”, progetto di integrazione lavorativa dei giovani tra i 15 e i 29 anni, selezionati tra quelli senza lavoro ma in particolare segnalati dai servizi sociali o iscritti a categorie protette. I corsi sono stati tenuti da Luciano Daprile, esperto in materia finanziaria e volontario di Anffas Torino, con un buon successo di pubblico e tematiche che si sono orientate, soprattutto grazie alle domande degli utenti, verso le problematiche del “dopo di noi”, argomento su cui Anffas si propone di attivare altri incontri di approfondimento.

Tornando al “network dei mestieri”, si tratta di un progetto partito nella circoscrizione 2 di Torino e successivamente approdato a Cirié, grazie alla collaborazione tra Anffas Torino e la cooperativa “Dalla stessa parte” e con il finanziamento della Unicredit Foundation. Il nucleo centrale è l’agenzia di servizi in grado di formare e dare lavoro a soggetti NEET del territorio, in tirocini finalizzati alla manutenzione delle abitazioni e del verde cittadino, attraverso interventi di diversa natura che andranno a beneficio delle infrastrutture, ma anche del tessuto sociale nel suo complesso.
La premessa alla base del network dei mestieri è però andare oltre lo stage, creando una catena stabile di job opportunities, da cui non uscire. Per ottenere questo obiettivo a lungo termine, nella sede della cooperativa “Dalla stessa parte” vengono periodicamente organizzati degli incontri di formazione gratuiti, come il corso teorico e soprattutto pratico auto-manutenzione della casa, o quello appena svolto di educazione finanziaria.

Corso di formazione cityfriend
, , ,

In partenza i corsi per diventare Cityfriend

Corsi per diventare Cityfriend: facilitatori del turismo accessibile

Dopo l’edizione dello scorso ottobre, la sede di Anffas Torino è nuovamente tra i luoghi dove si svolge il corso (dal 16 al 23 gennaio 2020) per diventare facilitatore del turismo accessibile, organizzato da Cityfriend, progetto sostenuto da Reale Mutua Foundation nato per sviluppare la cultura del turismo accessibile e inclusivo mettendo in relazione privati, associazioni, istituzioni, operatori e strutture in un unico portale, www.cityfriend.it.

Nel corso degli eventi formativi si imparerà ad affrontare e risolvere le esigenze, in viaggio, di persone con disabilità o specifici bisogni. Dalle persone anziane alle famiglie con bambini piccoli, dalle disabilità motorie (temporanee o permanenti) a quelle intellettive/relazionali, dalle disabilità sensoriali (udito e vista) ai problemi di allergie e intolleranze alimentari.

Per Cityfriend si intende infatti nuova figura professionale che aiuta a programmare l’esperienza turistica e culturale secondo le esigenze di ciascuno attraverso un contatto diretto prima della partenza e, se richiesto, anche con una presenza fisica in loco. I corsi di formazione per diventare Cityfriend si rivolgono a persone che vogliono migliorare la propria professionalità in ambito turistico, psicologico, sociale e relazionale.

Non sono richiesti prerequisiti o esperienza lavorativa nel settore. È però indispensabile essere una persona che crede nella valorizzazione dei rapporti umani e nella condivisione delle emozioni.

Inoltre, al termine del corso di formazione e conseguimento delle competenze, è necessario dare l’accettazione per l’inserimento della propria figura professionale, come Cityfriend, all’interno della piattaforma e quindi essere disponibile a lavorare fin da subito come libero professionista.

I formatori sono un team di professionisti specializzati in marketing, comunicazione, servizi giuridici per l’impresa, imprenditori sociali, esperti in ambito sociale e socio assistenziale.

Le lezioni si svolgeranno il 16, 17, 20, 21, 22 e 23 gennaio al mattino dalle 9 alle 13 e nei tre pomeriggi del 16, 20 e 23 gennaio, per un totale di 32 ore di lezione in aula, cui si aggiungeranno 4 ore di esercitazione pratica sul territorio (in data da concordare). Il contributo di partecipazione ammonta a € 260.

Per info e iscrizioni visitare il sito www.cityfriend.it

, ,

Aperte le iscrizioni per il corso di formazione sui disturbi dello spettro autistico

Ultimi posti disponibili per partecipare al corso di formazione intitolato “Disturbi dello spettro autistico in età adulta, possibili aree di intervento e strumenti”, che inizierà a fine gennaio: le iscrizioni rimarranno aperte fino al 24 gennaio.

È un percorso formativo e informativo della durata di 40 ore, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza delle caratteristiche dell’ASD (Autism Spectrum Disorder), e analizzare nel dettaglio alcune delle possibili aree di intervento e degli strumenti utilizzati in ambito psico-educativo.

Il corso, organizzato da Anffas Torino in collaborazione con Angsa Piemonte e il Consorzio La Rosa Blu e il patrocinio dell’ASL Città di Torino e della Regione Piemonte, si svolgerà presso l’Educatorio della Provvidenza in corso Trento 13 a Torino. Il costo del corso è di euro 244 (IVA inclusa). Si rilasciano 40 crediti ECM per professioni sanitarie, assistenti sociali e docenti.
“Si tratta di un evento formativo di altissimo livello – spiega Giancarlo D’Errico, Presidente Anffas Torino – sugli interventi e strumenti adottabili con persone autistiche adulte, molto diverso da quello che viene generalmente proposto. Per ‘trattare l’autismo’ in maniera efficace non è sufficiente essere un tecnico della riabilitazione comportamentale (RBT), occorre avere conoscenza del pensiero autistico, delle implicazioni sensoriali, delle caratteristiche di processazione degli stimoli verbali e visivi. È indispensabile inoltre conoscere l’intero panorama delle relative strategie e strumenti di adattamento ed intervento”.

Il programma

  • Mercoledì 29/01/2020 dalle ore 9.00 alle ore 15.30 – Introduzione clinica e analisi funzionale. Dott. Roberto Keller, psichiatra e neuropsichiatra infantile, Città della Salute di Torino, Dott.ssa Chiara Pezzana, neuropsichiatra infantile, Associazione per l’autismo Enrico Micheli Onlus Novara
  • Sabato 01/02/2020 e domenica 02/02/2020 dalle ore 9.00 alle ore 17.30 – Il progetto educativo life span “Lo sguardo alla vita intera”. Marina Zacchini, Educatrice
  • Sabato 15/02/2020 dalle ore 9.00 alle ore 15.30 – Le abilità sociali (Social Skill Training). Dott.ssa Silvia Chieregato, psicologa
  • Sabato 22/02/2020 dalle ore 9.00 alle ore 17.30 – Educazione affettiva e sessualità. Dott. Giovanni Magoni, psicologo, CulturAutismo Onlus, Supervisore centro per l’autismo “La casa di Michele”
  • Domenica 23/02/2020 dalle ore 9.00 alle ore 13.30 – Le competenze comunicative e la comunicazione alternativa aumentativa. Centro sovranazionale per la CAA Ca Grande (Milano). Dott.ssa Nataly Vivenzio, Dott.ssa Carla Tagliani

Modalità di iscrizioni

  1. Iscrizione per i docenti: iscriversi al corso tramite la piattaforma Sofia. Clicca qui; scarica il modulo, compilalo e invialo a eventi@anffas.torino.it
  2. Altre modalità di iscrizioni: compila il modulo online a questo link.

Per informazioni telefonare al numero 063212391 oppure scrivere alla mail consorzio@anffas.net

, ,

In partenza a gennaio il corso “Disturbi dello spettro autistico in età adulta”

Inizierà a fine gennaio il corso “Disturbi dello spettro autistico in età adulta, possibili aree di intervento e strumenti”. Si tratta di un percorso formativo e informativo della durata di 40 ore, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza delle caratteristiche dell’ASD (Autism Spectrum Disorder), conoscere alcune delle possibili aree di intervento e alcuni degli strumenti utilizzati in ambito psico-educativo.

Per chi fosse interessato, modalità di iscrizione e ulteriori informazioni verranno pubblicate nei prossimi giorni sul nostro sito e nella nostra pagina facebook. Intanto, ecco la bozza del programma:

Mercoledì 29/01/2020

Dalle ore 9.00 alle ore 15.30 – Introduzione clinica – Comportamento autistico ed analisi funzionale

Dott. Roberto Keller, psichiatra e neuropsichiatra infantile, Città della Salute di Torino, Dott.ssa Chiara Pezzana, neuropsichiatra infantile, Associazione per l’autismo Enrico Micheli Onlus Novara

Sabato 01/02/2020 e domenica 02/02/2020

Dalle ore 9.00 alle ore 17.30 – Il progetto educativo life span “Lo sguardo alla vita intera”

Marina Zacchini, Educatrice

Sabato 15/02/2020 – dalle ore 9.00 alle ore 17.30 – Le abilità sociali (Social Skill Training)

Dott.ssa Silvia Chieregato, psicologa

Sabato 22/02/2020

Dalle ore 9.00 alle ore 17.30 – Educazione affettiva e sessualità

Dott. Giovanni Magoni, psicologo, CulturAutismo Onlus, Supervisore centro per l’autismo “La casa di Michele”

Domenica 23/02/2020

Dalle ore 9.00 alle ore 13.30 – Le competenze comunicative e la comunicazione alternativa aumentativa

Centro sovranazionale per la CAA Ca Grande (Milano)

Dott.ssa Nataly Vivenzio, Dott.ssa Carla Tagliani

, , ,

Al via i corsi per diventare Cityfriend, la nuova figura professionale di accoglienza e inclusione turistica

Tutto pronto per il via ai corsi di formazione gestiti da Anffas di Cityfriend, il progetto sostenuto da Reale Mutua Foundation  nato per sviluppare la cultura del turismo accessibile e inclusivo mettendo in relazione privati, associazioni, istituzioni, operatori e strutture in un unico portale, www.cityfriend.it.

I corsi – per un totale di 32 ore + 4 di training – si terranno dal 17 al 24 ottobre 2019 presso il Talent Garden Fondazione Agnelli, via Giacosa 36 Torino e presso la sede di Anffas Torino in via Carlo Bossi 24 Torino.

Per Cityfriend si intende infatti nuova figura professionale che aiuta a programmare l’esperienza turistica e culturale secondo le esigenze di ciascuno attraverso un contatto diretto prima della partenza e, se richiesto, anche con una presenza fisica in loco. I corsi di formazione per diventare Cityfriend si rivolgono a persone che vogliono migliorare la propria professionalità in ambito turistico, psicologico, sociale e relazionale.

Nel corso degli eventi formativi si imparerà ad affrontare e risolvere le esigenze, in viaggio, di persone con disabilità o specifici bisogni. Dalle persone anziane alle famiglie con bambini piccoli, dalle disabilità motorie (temporanee o permanenti) a quelle intellettive/relazionali, dalle disabilità sensoriali (udito e vista) ai problemi di allergie e intolleranze alimentari.

Non sono richiesti prerequisiti o esperienza lavorativa nel settore. È però indispensabile essere una persona che crede nella nella valorizzazione dei rapporti umani e nella condivisione delle emozioni.

Inoltre, al termine del corso di formazione e conseguimento delle competenze, è necessario dare l’accettazione per l’inserimento della propria figura professionale, come Cityfriend, all’interno della nostra piattaforma e quindi essere disponibile a lavorare fin da subito come libero professionista.

Per tutti i dettagli e gli orari dei vari appuntamenti formativi si rimanda al calendario degli appuntamenti sulla homepage di Anffas Torino 

, , ,

Primo incontro formativo su protocollo d’intesa tra Anffas e città di Torino

Protocollo di intesa tra Anffas e Città di Torino “sui compiti del tutore e dell’amministratore di sostegno”.

Si terrà venerdì 15 novembre dalle 9.30 alle 13, presso l’Antico Teatro dell’ex Poveri Vecchi in corso Unione Sovietica 220/D a Torino, il primo incontro informativo sul protocollo di intesa stipulato da Anffas Torino e Città metropolitana di Torino, per sensibilizzare “sui compiti del tutore e dell’amministratore di sostegno”. Il funzionario Diego Lopomo ufficializzerà questa collaborazione ai soci Anffas e ne illustrerà i punti principali a tutti coloro che sono interessati all’argomento.

Scarica la locandina

Come si legge sul protocollo di intesa, “Città metropolitana di Torino, titolare delle funzioni di supporto a tutori e amministratori di sostegno ai sensi della Legge regionale n. 1/2004, e Anffas Torino (…) collaborano gratuitamente per promuovere la cultura responsabile dei diritti dei soggetti fragili beneficiari di misure di protezione giuridica (tutela o amministrazione di sostegno), definendo buone prassi, garantendo la diffusione uniforme delle informazioni destinate al pubblico e migliorando l’efficacia e l’efficienza della protezione delle persone in condizioni di vulnerabilità”, attraverso la realizzazione delle “seguenti attività:

a) sensibilizzazione dei soci, degli utenti e degli operatori dell’Anffas Torino sulle questioni connesse alle misure di protezione giuridica e alla responsabilità genitoriale quando comportano l’intervento del Giudice tutelare o del Tribunale ordinario previo parere del Giudice Tutelare (formazione generale);

b) formazione specifica degli operatori degli sportelli S.A.I.? in materia di accertamento situazione patrimoniale iniziale, relazione iniziale nell’amministrazione di sostegno, istanza quadro nella tutela e rendicontazione periodica e finale di tutela/amministrazione di sostegno e sulle differenze rispetto ad altri documenti analoghi;

c) collegamento diretto tra lo sportello S.A.I.? e l’Ufficio di Pubblica Tutela nell’ambito delle consulenze fornite dal primo alla propria utenza in relazione alle attività indicate alla lettera b)”.

, ,

Due giornate di formazione per gli operatori dello sportello S.A.I.

Venerdì 21 e 28, presso la sede di Anffas Torino, si svolgeranno due giornate di formazione dedicate agli operatori dello sportello S.A.I.

Continua a leggere

, ,

Progetto EV.A: formare il personale ASL sui temi della disabilità intellettiva e relazionale

Anffas saluta con soddisfazione la partenza del Progetto EV.A. promosso dalla regionale Piemonte per formare il personale delle ASL sui temi della disabilità intellettiva e relazionale

Continua a leggere