Anffas Torino è l’associazione che si occupa di disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo.

Anffas Torino è un’associazione di famiglie che hanno deciso di mettersi insieme per affrontare le sfide quotidiane della disabilità. L’intento è quello di offrire sostegno, accoglienza, ascolto, rappresentanza.

Oggi Anffas è la più grande associazione italiana di famiglie di persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo con una diffusione capillare su tutto il territorio nazionale grazie a 167 associazioni locali e 49 enti a marchio volti a garantire la cura, l’assistenza, la tutela di oltre 30.000 persone con disabilità intellettive.

Cosa si intende per disabilità intellettiva e disturbi del neruosviluppo? Leggi di più…

La storia di Anffas è la storia di migliaia di persone che hanno lottato per cambiamento radicale nella società, contribuendo così al miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità e dei loro genitori e familiari, riuscendo anche ad incidere e spesso influenzare e determinare l’evoluzione politica e socio-culturale nel nostro Paese.

Sin dalla sua nascita, Anffas, è motore di cambiamento per la realizzazione di un futuro migliore sia per le generazioni attuali che per quelle future.

Principi fondamentali di Anffas:

L’Assemblea Nazionale Anffas, nel maggio 2016, ha approvato il Manifesto di Milano contenente la Nuova Linea Associativa Anffas il cui “cuore” è riassumibile nel “Mettere definitivamente al centro il protagonismo delle persone con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo e far diventare tutti gli altri concetti, valori e azioni funzionali ed orientati a raggiungere questo scenario” e ancora “Assumere indiscutibilmente la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità come cornice di riferimento”.

La nostra storia

Anffas nasce nel 1958 a Roma ma cresce in tutta Italia e nel 1959 arriva Torino.

Da sessant’anni promuove e tutela i diritti delle persone con disabilità sostenendo le famiglie nelle loro sfide quotidiane. Anffas Torino è all’interno di una rete nazionale composta da altre 180 associazioni locali. Tutte socie di Anffas Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale.

Leggi la storia di Anffas nazionale

Le persone

Anffas è composta da persone che ogni giorno collaborano insieme per contribuire alla realizzazione di una casa.

Il consiglio direttivo:

  • Presidente Anffas Torino: Giancarlo Derrico
  • Vice presidente e tesoriere: Angelo Faiella
  • Consiglieri: Ninfa Alabiso, Daniele Spadola, Antonio Vitulano.

Lo staff:

  • Segreteria: Tiziana Possetto
  • Amministrazione: Paolo Fanfani
  • Contabilità e finanza: Aurora Perino
  • Progettazione: Daniela Masala
  • Servizio SAI: Teresa Minischetti
  • Coordinamento operatori: Roberto Angelillo

Mission & Vision

Anffas Torino ha come mission quella di rappresentare, sostenere, difendere i diritti delle persone con disabilità intellettiva e con disturbi del neurosviluppo.

La nostra vision è quella di continuare a promuovere i diritti delle persone con disabilità.

Quello di Anffas Torino è un lavoro sul territorio: a partire dai rapporti con i principali servizi e con le istituzioni al fine di creare una rete di sostegno. Per la sua storia che ha inizio nel 1959 ha possibilità di muoversi con diversi mezzi e conoscenze attive.

La linfa vitale dell’associazione continuano a essere, ancora oggi, i genitori dei ragazzi con disabilità che vogliono vivere insieme e affrontare le sfide derivanti. Anffas la si conosce dall’interno perché la si vive e non perché la si racconta.

Anffas opera per costruire un mondo in cui le persone con disabilità intellettive e con disturbi del neurosviluppo, insieme con le loro famiglie, possano vedere i propri diritti rispettati e resi pienamente esigibili.

Scarica e leggi il Manifesto di Milano di Anffas!

Trasparenza

Trasparente nei confronti dei singoli donatori individuali e dei donatori pubblici.

Trasparente nei confronti dei beneficiari, delle persone con disabilità su tutto il territorio nazionale, delle famiglie, degli operatori, dei professionisti e dell’intera comunità.

Dichiarazioni ex Legge 124/17