,

Progetto EV.A: formare il personale ASL sui temi della disabilità intellettiva e relazionale

Anffas saluta con soddisfazione la partenza del Progetto EV.A. promosso dalla regionale Piemonte per formare il personale delle ASL sui temi della disabilità intellettiva e relazionale

Giancarlo D’Errico: “La formazione del personale sanitario risponde a una richiesta delle associazioni ed è coerente con l’ottica di Circle Life, che vuole seguire e valorizzare la vita delle persone con DSA a 360 gradi”.

Anffas Onlus Torino saluta con soddisfazione la partenza del “Progetto Ev.A. dall’età Evolutiva all’età Adulta, percorsi diagnostici, terapeutici, assistenziali ed Educativi in fase di transizione nel caso dei disturbi dello spettro autistico”, promosso dalla Regione Piemonte insieme alle Asl di Torino e Cuneo.

Il Progetto EV.A. ha come obiettivo la messa a punto di un PDTAE (Percorsi Diagnostico Terapeutico Assistenziale Educativo) per la transizione dall’adolescenza all’età adulta condiviso tra diverse regioni, che preveda:

  • Una stretta collaborazione con la famiglia, i centri specialistici per l’autismo in età evolutiva e adulti, i servizi di neuropsichiatria infantile, i dipartimenti di salute mentale, i distretti, la scuola e altri enti formativi, i servizi sociali e più in generale la rete sociale;
  • La progettazione di strumenti operativi per l’implementazione del PDTAE stesso.

Il progetto prevede l’attivazione di diversi moduli formativi, rivolti a operatori sanitari e sociali, insegnanti e famigliari, organizzati in collaborazione con il Centro Autismo e Sindrome di Asperger ASL CN1 e il Centro pilota per i disturbi dello spettro autistico in età adulta dell’ASL Città di Torino.

Il modulo introduttivo è in programma mercoledì 8 maggio al Pacific Hotel Fortino, i relatori sono Giuseppe Maurizio Arduino, psicologo responsabile S.S.D. Psicologia e Psicopatologia dello Sviluppo Centro Autismo e Sindrome di Asperger ASL CN1, e Roberto Keller, Direttore Ambulatorio Disturbi spettro autistico in età adulta, Centro Pilota Regione Piemonte, ASL Città di Torino.

Giancarlo D’Errico, Presidente Anffas Piemonte e Direttore Anffas Torino: “La formazione del personale delle Asl sui temi legati alla disabilità, in particolare ai disturbi dello spettro autistico e alla sindrome di Down, nasce da una precisa e insistita richiesta delle associazioni che sostengono le persone con disabilità e le loro famiglie: ringraziamo la Regione Piemonte per aver dimostrato ancora una volta la sua sensibilità a tal proposito. Sottolineo inoltre che questo corso di formazione si inserisce perfettamente dell’ottica del cosiddetto “progettone” – ovvero CircLe Life – che vuole valorizzare le abilità delle persone con Disturbi dello Spettro Autistico (DSA) e seguirne la vita a 360 gradi, dalla diagnosi e dagli interventi precoci nei primi anni di vita fino al cosiddetto “dopo di noi”, ovvero quando la persona autistica non avrà più una rete familiare di sostegno, con l’obiettivo di creare un “progetto di vita autonomo e indipendente” conforme alle capacità e alle aspettative del singolo. Per ottenere questo obiettivo la collaborazione attiva e consapevole delle istituzioni politiche e sanitarie è naturalmente imprescindibile”.