, ,

Torino: città accogliente grazie ai Cityfriend

“Torino è una città accogliente, ci sono le strutture e i professionisti per renderla pienamente accessibile per qualsiasi esigenza: basta conoscere le realtà che se ne occupano, come Cityfriend”. Così Giancarlo D’Errico, presidente Anffas Torino, interviene sul caso scoppiato ieri: un turista veneto, cieco e con disabilità motoria, cui gli alberghi cittadini hanno detto “no” per la sua esigenza di avere un letto con le sponde rialzabili.

“Cercare un albergo nei giorni del Salone del Libro – continua D’Errico – è complicato per tutti, ma non è accettabile che nel 2020 le strutture recettive si dichiarino impreparate a una richiesta, tutto sommato, semplice da soddisfare: un letto con le sponde basta affittarlo. Proprio per questo come Anffas Torino abbiamo promosso il progetto Cityfriend, professionisti del turismo accessibile dedicati all’accoglienza sul territorio di persone con disabilità ed esigenze specifiche. Si possono chiamare per organizzare la vacanza e, volendo, si possono coinvolgere anche nel soggiorno.

Il problema è che manca la comunicazione: da un lato chi ha esigenze particolari non sa a chi rivolgersi, dall’altro gli operatori del turismo non sono opportunamente formati per rispondere alle richieste dei clienti con esigenze specifiche. Su questi due capisaldi è necessario lavorare, come dimostra il caso di questi giorni: Anffas è in prima linea sia in quanto associazione di persone con disabilità, sia attraverso il suo progetto Cityfriend”.

Leggi l’articolo uscito su La Stampa