Progetto circle life

Il progetto “Circle Life” entra nella fase operativa

Conclusa la prima fase sperimentale durata un anno, continua il progetto Circle Life, a cura di Anffas Torino e Ansga.

CircLe Life si pone l’ambizioso obiettivo di valorizzare le abilità delle persone con DSA e seguirne la vita a 360 gradi, dalla diagnosi e dagli interventi precoci nei primi anni di vita fino al cosiddetto “dopo di noi”, con l’obiettivo di creare un progetto di vita autonomo e indipendente conforme alle capacità e alle aspettative del singolo.

“Nel nome CircLe Life – spiega Giancarlo D’Errico – c’è il senso di questo progetto, che vuole coprire le varie fasi della vita della persona autistica nel segno dell’autonomia. In particolare il progetto si basa sul Centro Diurno Abilitativo, un luogo che esalti e poi stabilizzi le abilità della singola persona per arrivare a un equilibrio il più alto possibile che si traduca nella massima qualità della vita. Sarà un luogo di formazione dedicato alle persone adulte e comunque di transizione verso una fase successiva, correlata alla vita indipendente in termini relativi alle capacità di ciascuno”.

I lavori di ristrutturazione del Centro Diurno Abilitativo, in via Nizza 151 a Torino, procedono spediti, intanto 10 persone con autismo hanno già iniziato i percorsi di indipendenza e altre 10 sono in via di selezione, visto che saranno 20 gli utenti del progetto Circle Life in fase definitiva.