,

Ragazzo autistico ferito dalla polizia negli Stati Uniti. Quanta conoscenza c’è sulla disabilità?

“Ancora polizia nella bufera negli Stati Uniti. Questa volta a sollevare indignazione è un caso avvenuto nei giorni scorsi nello Utah, a Salt Lake City. Una donna ha chiamato la polizia perché suo figlio autistico aveva una crisi e urlava a squarciagola. Gli agenti giunti sul posto hanno intimato al ragazzo di 13 anni di mettersi a terra e poi, non ascoltati, hanno aperto il fuoco, colpendo il teenager diverse volte. Ora il ragazzo si trova ricoverato in ospedale e le sue condizioni sono definite gravi dai medici”.

Questa notizia (qui nella versione di Repubblica) è stata pubblicata da tutti i media. È una vicenda drammatica, che – tra le tante – solleva anche questa domanda: le nostre forze dell’ordine (che fortunatamente non usano le armi e non adottano tecniche violente con la sconvolgente facilità della polizia statunitense) sono preparate per affrontare casi del genere? Conoscono i comportamenti che derivano dalle varie forme di disabilità intellettiva e relazionale? Potrebbe essere utile proporre loro un corso di formazione sulla disabilità?

La foto di Linden Cameron è stata scattata dalla madre e pubblicata da Kutv.