Aperti i colloqui con gli psicologi per formare il primo “gruppo siblings” dedicato ai bambini di età compresa tra 6 e 12 anni

Il primo “gruppo siblings” (come vengono chiamati i fratelli e le sorelle di persone con disabilità) a nascere all’interno di Anffas Torino sarà quello dedicato ai bambini di età compresa tra 6 e 12 anni.

“Con questo gruppo – spiega Angelo Faiella, vicepresidente Anffas Torino – vogliamo porre l’accento sui bisogni dei siblings, fratelli e sorelle di persone con disabilità, che spesso purtroppo passano in secondo piano in famiglie che tendono a focalizzarsi sul figlio disabile e sui suoi bisogni. Questi bambini e bambine crescono convivendo con questi fratelli e sorelle “ingombranti” che spesso catalizzano le attenzioni anche nella società e nella scuola. Tante volte sono “la sorella di …” o “il fratello di …”. In questo modo diventano ragazzi e ragazze, adolescenti, giovani adulti, sempre con la consapevolezza più o meno esplicita che un domani dovranno esserci loro, a provvedere ai bisogni delle loro sorelle e dei loro fratelli con disabilità. Crescono con un bisogno insoddisfatto di attenzioni e di amore perché non riescono a percepire quanto realmente sono amati in famiglia. Per questo a settembre partiranno diversi percorsi destinati ai siblings delle diverse fasce di età che possano aiutarli a comprendere, superare, accettare e, perché no, sfogare le proprie ansie, rabbie e frustrazioni”.

Per costruire gruppi “omogenei”, che abbiano la possibilità di svolgere azioni e percorsi costruttivi ed efficaci, c’è bisogno di una fase preliminare, ovvero i colloqui delle famiglie e dei ragazzi con gli psicologi che poi seguiranno il progetto. Per questo chi fosse interessato a partecipare al “gruppo siblings”, o anche solo a conoscerne le dinamiche, è invitato a contattare Anffas Torino al telefono 011-3810723 o alla mail anffastorino.aps@gmail.com. Ricordiamo gli orari della segreteria: dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, il venerdì solo al mattino dalle 9 alle 13. I primi colloqui stanno già iniziando in questi giorni.